Have an account? Log in or

Odontoiatria pediatrica: le domande frequenti

La cura dei denti per i bambini è fondamentale fin dai primi anni. Abbiamo deciso creare questa pagina per rivolgerci ai genitori, aiutandoli a rispondere ad alcune tra le domande più comuni riguardo l’odontoiatria pediatrica.

Che cos'è la pedodonzia? Ed il Pedodontista?
La pedodonzia o odontoiatria pediatrica è quella branca specialistica dell’ odontoiatria che si occupa della prevenzione, diagnosi e trattamento delle patologie che possono interessare il cavo orale di piccoli pazienti; dai primi mesi di età fino all’adolescenza.
I bimbi che sono pazienti speciali, da sempre hanno un dottore speciale che si occupa della loro salute: il pediatra. Il pedodontista o dentista pediatrico è lo specialista che attraverso una opportuna preparazione si occupa della salute della bocca dei bambini.
Cosa sono i denti da latte?
Nel lattante e nel bambino la mascella superiore e la mandibola non sono sufficientemente sviluppate in dimensioni per accogliere i denti permanenti. Questa è la ragione per cui si formerà per prima una dentatura decidua – 20 denti da latte – di dimensioni inferiori ai 32 denti permanenti.
Cosa devono fare i genitori quando compaiono i primi dentini?
Quando compaiono i primi dentini inizia quel processo noto come dentizione, la dentizione è annunciata da una maggiore salivazione, il “bebè” sbava e per procurarsi sollievo morde continuamente oggetti duri. Generalmente questo è un processo che non comporta particolari problemi, qualche volta l’eruzione dei decidui è accompagnata da gengive infiammate e dolenti, il bambino può presentarsi irrequieto e irritabile. Tra i disturbi della dentizione ricordiamo anche febbre moderata e/o diarrea, spesso le guance possono presentarsi arrossate e perfino il sederino irritato. Per alleviare questi disturbi causati dall’irritazione delle gengive esistono gel calmanti senza zucchero oppure può risultare utile far mordicchiare al bambino un anello da dentizione precedentemente raffreddato in frigo; in caso di febbre alta, persistente o di altri disturbi è consigliabile consultare il pediatra.
A che età spuntano i primi denti da latte (decidui)?
I denti decidui, così si chiamano i denti da latte, erompono generalmente attorno al 6° mese di vita. Esiste comunque una certa variabilità individuale, nel caso in cui all’età di un anno nessun dentino fosse ancora erotto sarà necessaria una visita dal pedodontista.

Dentista bambini Roma Il Bimbo Sorridente • Schema denti da latte

Clicca sull’immagine per ingrandire

Che cos’è la permuta dentaria?
Con l’arrivo del primo dente permanente comincia la progressiva sostituzione dei denti da latte chiamata appunto permuta dentaria. Poiché il primo molare erompe dietro l’ultimo dente da latte senza far cadere alcun deciduo, la sua comparsa spesso passa del tutto inosservata.
La permuta dentaria avviene in due fasi: 6-8 anni come già detto il primo dente permanente ad erompere sarà il primo molare, successivamente i denti da latte incominceranno a “dondolare” ed eromperanno i permanenti. Poiché i denti definitivi sono di dimensioni proporzionate alle dimensioni della mascella adulta possono sembrare giganteschi ma con la crescita scheletrica del bambino anche le proporzioni appariranno assolutamente normali. 10-13 anni A questa età iniziano a cadere i “molaretti” da latte che verranno sostituiti da premolari e i canni permanenti rimpiazzeranno i corrispettivi decidui.
Perchè curare i denti da latte se poi dovranno cadere?
Spesso i genitori sottovalutano l’importanza dei dentini da latte ritenendo che non necessitano di particolari cure visto che verranno sostituiti dai denti permanenti. I denti da latte sono importanti per svariate ragioni:
– i denti decidui se cariato presenta la stessa sintomatologia di un dente permanente! Quando il processo carioso raggiunge la polpa avremo dolore, anche intenso, gonfiore, ascessi purulenti che richiedono lunghe e ricorrenti cure antibiotiche che potevano essere risparmiate.
– vengono considerati “mantenitori di spazio” naturale questo significa che conservano lo spazio per i denti permanenti che eromperanno successivamente attorno ai 6 anni di età, guidandone la corretta eruzione.
– il complesso costituito da denti-gengiva-lingua risulta fondamentale per una corretta funzione masticatoria, gioca un ruolo importante nella crescita ortopedica della mascella superiore ed inferiore (mandibola) del bambino e non ultimo per importanza consentono un corretto sviluppo del linguaggio e della fonazione.

Dentista bambini Roma • Carie

Clicca sull’immagine per ingrandire

Dentista bambini Roma • Cura Canalare

Clicca sull’immagine per ingrandire

Che cos’è la carie?
SLa carie è quel processo distruttivo che, localizzato che interessa la superficie esterna del dente, interrompendone la continuità.
La carie dentaria è causata dai batteri della placca; la placca è quel rivestimento appiccicoso, biancastro che si forma sui denti, difficile da se non impossibile da eliminare semplicemente con un risciacquo. Si forma perché i batteri utilizzando gli zuccheri contenuti negli alimenti producono sostanze acide capaci di sciogliere letteralmente i tessuti del dente.Nelle fasi iniziali la carie è visibile come una macchia di aspetto gessoso; con il progredire del processo distruttivo si forma un vero e proprio buco, sempre più grande che interesserà prima lo smalto e successivamente la dentina sottostante. Fino a questo punto potrà essere sufficiente una otturazione per bloccare l’avanzare della carie.
Trascurare una carietta solo perché un giorno il dentino da latte verrà sostituito, permetterà alla carie di raggiungere il tessuto vivo e cioè la polpa del dente procurando dolore, ascessi.
A questo punto una cura canalare sarà inevitabile:
Otturazioni – Le otturazioni dei denti decidui sono le stesse dei denti permanenti, vengono eseguite con materiali di colore simile allo smalto e se correttamente eseguite durano a lungo visto che negli ultimi denti da latte rimarranno in bocca fino all’età di 11-13 anni.
Cure canalari – La cura canalare o devitalizzazione si rende necessaria quando la parte vitale del dente ,la polpa, è infiammata o necrotica. Questa terapia consiste nel rimuovere polpa e nervo malato, ampliare, pulire e sigillare il canale dentale con uno speciale cemento.
Si può fare qualcosa per prevenire la carie nel mio bimbo?
E’ raccomandabile sigillare le superfici masticatorie dei denti, specialmente quelle dei molari, i denti più esposti al rischio carie. Infatti i molari sono caratterizzati da piccoli e profondi solchi che rendono più facile l’accumulo di batteri e placca, i principali nemici della salute dentale.
A che età eseguire le sigillature?
La sigillatura deve essere applicata in età giovane quando i denti da latte vengono sostituiti da quelli permanenti e alla comparsa in arcata dei denti molari. Poiché i molari permanenti erompono verso i “6 anni”; risulta inutile sigillare i molaretti decidui. Questi denti sono particolarmente esposti al rischio di carie, perché difficili da detergere sia perché a questa età il bambino non possiede ancora una destrezza sufficiente nei movimenti fini per l’uso di spazzolino e dentifricio e poi perché i denti molari sono posizionati piuttosto posteriormente. Un altro importantissimo fattore di cui tenere conto e che i denti molari permanenti compaiono ad un’età (6 anni circa) in cui il consumo di dolci ed alimenti zuccherati è molto alto. E’ evidente che il rischio di carie sia estremamente elevato nei bambini proprio a questa età. La sigillatura dei denti costituisce dunque un importantissimo presidio nei programmi di prevenzione dalle carie e di mantenimento della salute del cavo orale del bambino.

Dentista bambini Roma • Sigillatura

Clicca sull’immagine per ingrandire

Dentista bambini Roma • Sigillatura

Clicca sull’immagine per ingrandire

In cosa consiste la sigillatura?
La sigillatura deve essere applicata in età giovane quando i denti da latte vengono sostituiti da quelli permanenti e alla comparsa in arcata dei denti molari. Poiché i molari permanenti erompono verso i “6 anni”; risulta inutile sigillare i molaretti decidui. Questi denti sono particolarmente esposti al rischio di carie, perché difficili da detergere sia perché a questa età il bambino non possiede ancora una destrezza sufficiente nei movimenti fini per l’uso di spazzolino e dentifricio e poi perché i denti molari sono posizionati piuttosto posteriormente. Un altro importantissimo fattore di cui tenere conto e che i denti molari permanenti compaiono ad un’età (6 anni circa) in cui il consumo di dolci ed alimenti zuccherati è molto alto. E’ evidente che il rischio di carie sia estremamente elevato nei bambini proprio a questa età. La sigillatura dei denti costituisce dunque un importantissimo presidio nei programmi di prevenzione dalle carie e di mantenimento della salute del cavo orale del bambino.La sigillatura prevede prima la detersione dei solchi con strumenti meccanici e/o un mordenzante e poi nell’applicazione sulla superficie masticatoria dei molari di una speciale resina chiudendo i solchi preserverà il dente dall’azione di eventuali processi cariosi.

Sapevi che...

I denti vanno spazzolati in senso verticale partendo dalle gengive verso i denti, sia dalla parte esterna che da quella interna.

Il Bimbo Sorridente
 

Non hai trovato le risposte che cercavi?

Contattaci subito e saremo lieti di rispondere a tutti i tuoi quesiti!